Mo’ me lo segno!

Immagine col titolo della raccolta fondi "Mo' me lo segno" sostenuta dalla Cassa di Risparmio di Firenze

Creiamo libri bilingue LIS/italiano

Hai mai pensato che un libro può rappresentare un muro anziché una porta?

Le persone sorde sono ostacolate da una barriera invisibile: l’inaccessibilità in autonomia dei testi scritti e, in particolare, del vasto mondo della letteratura.

Leggere è libertà, scrivere è espressione del proprio mondo, ma per i sordi è molto faticoso l’accesso alla dimensione personale della lettura e della scrittura.

Inoltre, il vasto mondo della letteratura non dispone ancora di testi tradotti in una quantità e varietà sufficiente a favorire una crescita e una scelta soggettiva variegata.

Cosa possiamo fare noi?

Vogliamo avviare la prima scuola di narrazione e traduzione bilingue LIS – italiano

Grazie alla campagna di raccolta fondi “Mo me lo segno!” vogliamo aprire il mondo della letteratura ai sordi e mostrare le meraviglie, le ricchezze e le molteplici possibilità espressive della lingua dei segni, agli udenti.

I fondi raccolti saranno usati per:

  • finanziare i workshop della scuola di narrazione bilingue per studenti sordi e udenti;
  • la produzione di un libro contenente testi inediti dei neo-scrittori della scuola;
  • la traduzione e la diffusione di un racconto breve della letteratura italiana.

La scuola sarà la messa in pratica di un progetto già realizzato con la Cassa di Risparmio di Firenze Cantastorie dal quale è nato il libro bilingue pilota: L’isola di Martha.

Cosa puoi fare tu?

Contribuisci al crowdfunding “Mo’ me lo segno!”

Basta un tuo piccolissimo gesto e in cambio otterrai anche un regalo!

Segnatelo 😉 Grazie!

Se vuoi rimanere aggiornato sulla campagna compila qui: 👉 Mo’ me lo segno! 👈

Se vuoi ricevere ulteriori informazioni scrivici una mail usando il form qui sotto!